Calendario


13 ottobre, Vibo Valentia, Tropea Festival Leggere & Scrivere

h 11. “Il colore della musica: come il razzismo ci fa percepire le musiche afroamericane”

H 19. “I migliori jazz della nostra vita” Conversazione con Franco Maresco, a cura di Stefano Zenni

Il jazz e il cinema hanno una lunga storia di interessi reciproci, fraintendimenti, delusioni, momenti indimenticabili. Ne parliamo con uno dei maggiori registi italiani, Franco Maresco, insieme al musicologo Stefano Zenni, per ripercorrere attraverso anche esempi video un intreccio di vicende creative stimolanti e sorprendenti, fino all’esperienza dello stesso Maresco nel suo cinema, così ricco di suggestione musicali legate al jazz.

25 ottobre, Firenze, Foyer di galleria, Teatro del Maggio, h 16

nell’ambito del ciclo “Conoscere Šostakovič” dell’Opera di Firenze

Il jazz, l’Europa e Šostakovič: breve storia di un equivoco modernista

Dettagli qui


Roma, Mississippi Jazz School

Storia del jazz

11 novembre 2017, h 17

John Coltrane


16 dicembre 2017, h17

Thelonious Monk


20 gennaio 2018, h 17

Jazz in bianco e nero?

Per informazioni e iscrizioni : 06-68807265


——

Roma, Auditorium Parco della Musica, sala Gianni Borgna, ore 18

Lezioni di jazz

Biglietti e abbonamenti su www.auditorium.com

Le Lezioni di jazz, giunte alla sesta edizione, si confermano l’occasione ideale per avvicinarsi ad uno dei generi musicali più importanti e sorprendenti del nostro tempo, per approfondire le sue figure più significative, i capolavori memorabili, gli strumenti, le connessioni con i grandi temi della cultura. Ogni lezione è condotta con un linguaggio accessibile anche al non specialista e procede con ascolti, filmati, grafici nonché esempi al pianoforte. Dalla sesta stagione, le Lezioni si tengono in un nuovo orario, alle 18.

Nella nuova edizione si esplora il rapporto con le molteplici manifestazioni della spiritualità, si approfondiscono capolavori come West End Blues e Fables of Faubus o la musica di Eric Dolphy, si tracciano i ritratti di grandi pianisti come Bill Evans, Art Tatum e Franco D’Andrea, il quale - novità di quest’anno - sarà al centro di un incontro-intervista. E ancora si guideranno gli ascoltatori alla scoperta della big band, del trombone e dei paradossi del disco di jazz, tra filosofia della musica e aneddotica produttiva.


12 novembre 2017

Oltre la musica

Spirits Rejoice. La religione del jazz

Considerato musica profana e peccatrice per eccellenza, il jazz affonda le sue radici in una antica e robusta tradizione religiosa, che dall’Africa ai Caraibi ne ha plasmato valori e linguaggio. Senza contare gli spiritual, i rapporti con l’Islam, il cattolicesimo, le denominazioni protestanti e le forme eterodosse di devozione spirituale che hanno toccato gli artisti più diversi, da Louis Armstrong a John Coltrane.


10 dicembre 2017

Ritratti di jazz

Bill Evans e la quieta rivoluzione del piano jazz.

Tutto il linguaggio del pianismo contemporaneo è imbevuto della lezione di Bill Evans. Ma il suo universo poetico, energico e lirico, va ben oltre gli aspetti più noti. Attraverso la biografia e l’analisi, scopriremo la ricchezza inaspettata della musica di Evans. 


17 dicembre  2017

Guida all'ascolto

La big band: cos’è e come funziona

Inesistente nel repertorio classico, nata nell’ambito della musica leggera di inizio Novecento, la big band è diventata sinonimo di orchestra jazz, con la sua unica mescolano di scrittura e improvvisazione. In questa panoramica cerchiamo di comprenderne il suono, il linguaggio e l’evoluzione storica. 


14 gennaio 2018

Viaggio nel capolavoro

West End Blues di Louis Armstrong. Il jazz diventa adulto 

Affrontiamo nota per nota uno dei dischi più celebrati della storia del jazz, nel quale a 27 anni Louis Armstrong apriva al jazz nuove possibilità linguistiche ed espressive. Passo dopo passo ripercorriamo tutte le influenze, le fonti, i processi che hanno condotto a questa emozionante pietra miliare, fino alle successive interpretazioni.


21 gennaio 2018

Ritratti di jazz

Dialogues with Super Ego. Incontro con Franco D’Andrea

Questa lezione è in forma di dialogo-intervista a Franco D’Andrea, protagonista di quarant’anni di jazz italiano ed europeo. Un’occasione per entrare nei dettagli della sua concezione musicale e stilistica, attraverso ascolti ed esempi strumentali.


25 febbraio 2018

Guida all'ascolto

La rivincita del trombone

Strumento che nella musica classica è sempre rimasto un po’ ai margini, il trombone ha trovato nel jazz un posto centrale, grazie a solisti e virtuosi che hanno esplorato gli aspetti più impensati di questo strumento sorprendentemente versatile, che va dalla carezza vellutata all’urlo animalesco.


11 marzo 2018

Ritratti di jazz

Un profeta. La breve parabola di Eric Dolphy

Scomparso a soli 34 anni, presto dimenticato, Eric Dolphy è tornato da pochi anni ad essere una figura centrale. Da solista “minore" è ora assurto all’olimpo dei grandi del jazz, in virtù della sua eccezionale originalità e versatilità (polistrumentista, in bilico tra classica e jazz) che feconda tanto jazz contemporaneo.


25 marzo 2018

Oltre la musica

L'attimo fuggente. Storia e paradossi del disco di jazz

La grande diffusione del jazz è strettamente connessa alla diffusione della registrazione fonografica, che ne ha influenzato non solo la conoscenza, ma perfino forme e contenuti. Questa lezione racconta come la tecnologia e l’economia del mercato discografico hanno modellato il linguaggio della musica.


15 aprile 2018

Ritratti di jazz

Art Tatum, il mago del pianoforte

Alla domanda, magari giocosa, su “chi è il più grande pianista di jazz?” la risposta invariabilmente sarà: “Art Tatum”. Cerchiamo di capire perché, entrando tra le pieghe dello stile di questo musicista solitario e controverso.


13 maggio 2018

Viaggio nel capolavoro

Fables of Faubus di Charles Mingus

Nato come oltraggiosa presa in giro del governatore razzista dell’Arkansas, Fables of Faubus tra censure e nuove versioni è diventato il terreno di elaborazione di alcune delle idee più geniali di Charles Mingus, vero e proprio campo di battaglia creativo tra improvvisazione e composizione.



© Stefano Zenni 2016